Archivio Fai-Cisl 2013
COMUNICATO STAMPA
HEINZ PLASMON. FAI, FLAI, UILA, AZIENDA ANNUNCIA RIDUZIONE DI ORGANICI E MOBILITA'
In Italia oltre 200 esuberi
“A meno di tre mesi dall’operazione di acquisto della Heinz Plasmon da parte di Berkshire Hathaway e di 3G Capital i nostri peggiori timori si sono dimostrati drammaticamente reali”. È quanto dichiarano a margine del Coordinamento nazionale del gruppo in una nota unitaria Giorgio Galbusera, Coordinatore Nazionale Fai-Cisl, Mauro Macchiesi, Segretario Nazionale Flai-Cgil e Tiziana Bocchi, Segretario Nazionale Uila-Uil, con la quale rendono noto che l’azienda ha preannunciato un processo di ristrutturazione e riorganizzazione con riduzione degli organici sia a livello internazionale che nazionale con apertura immediata della procedura di mobilità.
Leggi tutto
"L'operazione - dichiarano i rappresentanti di Fai, Flai e Uila - interesserà i tre siti italiani di Milano, Ozzano (Parma) e Latina con una inaccettabile proposta di taglio occupazionale di circa il 25 % a livello aggregato. Nel dettaglio sono stati annunciati oltre 200 esuberi, 112 per lo stabilimento di Milano su un totale di 332 unità, 56 per Latina su un totale di 398 e 36 esuberi per Ozzano su un totale di 216 lavoratori. Il contesto di crisi caratterizzato da riduzioni di volumi e fatturato, dalle elevate fluttuazioni di mercato non è stato affrontato in modo adeguato dall'Heinz Italia S.p.a., ed è del tutto inammissibile che i tentativi di recupero di competitività ed efficienza passino attraverso azioni di riduzione dei costi che consistono unicamente nel taglio del personale. La competitività e l'efficienza devono essere raggiunte attraverso idonee strategie di mercato e non con semplici operazioni di algebra elementare collegati all'espulsione dall'azienda di lavoratrici e lavoratori. L'entità del taglio occupazionale proposto mette inoltre in discussione la tenuta e il futuro del Gruppo in Italia, rischiando di veder scomparire il marchio Plasmon, simbolo della qualità del Made in Italy".
"Fai, Flai e Uila rispediscono al mittente le decisioni prese dall'azienda e annunciano che saranno poste in essere tutte le azioni idonee e necessarie a scongiurare l'ennesima 'mattanza' di capitale umano come sempre accade quando fondi speculativi esteri investono nel nostro Paese. Pertanto - dichiarano Galbusera, Macchiesi e Bocchi - è stato deciso il presidio delle sedi, il blocco delle flessibilità e degli straordinari, la calendarizzazione di assemblee nei siti entro venerdì e la proclamazione di un pacchetto di ore di sciopero di cui le prime 4 da effettuarsi il 24 settembre". "Contestualmente - concludono i rappresentanti di Fai, Flai e Uila - ci attiveremo per l'immediata apertura di un tavolo di crisi presso il Ministero dello Sviluppo Economico per impegnare la nuova proprietà a porre in essere un piano industriale di consolidamento e sviluppo al fine di evitare l'ennesimo depauperamento di capitale umano".
Roma, 18 settembre 2013
Chiudi
5° CONGRESSO FAI Provinciale Latina
5° CONGRESSO FAI Provinciale Latina

Il Congresso Provinciale del Sindacato agroalimentare della Cisl di Latina riunito all'Auditorium del MOF di Fondi venerdì scorso 8 febbraio ha rieletto all'unanimità come Segretario Generale Tiziana Priori. In Segreteria eletti Luigi Fiore Delegato del Consorzio di Bonifica di Fondi e Sandro Frezza Delegato della Findus.

Leggi tutto
Al Congresso hanno partecipato delegati agricoli alimentaristi e tecnici dei Consorzi di Bonifica, della Pesca e del settore zootecnico della Provincia. Numerosi gli ospiti: il Presidente dell'Unione Agricoltori Pontini Dr. Adelino Lesti, il Direttore Dr. Mauro D'Arcangeli, il Dr.Vespasiano Di Spirito in rappresentanza di Confindustria, il Sindaco di Fondi Salvatore De Meo, accompagnato dall'Assessore Sig. Onorato Di Manno, l'assessore all' agricoltura caccia e pesca, Enrico Tiero, i segretari della Uila-Uil Tonino Passaretti e della Flai-Cgil Giovanni Gioia. Per la Cisl erano presenti Ewa Blasik, Claudia Baroncini, il Segretario dei Pensionati Lino De Luca e la responsabile del Patronato Inas-Cisl Mara Ruozzo.
La Segretaria nella sua relazione ha trattato tutti i problemi vissuti dalla categoria, coinvolta nella crisi di molte aziende agricole dove persistono pesanti fenomeni di lavoro nero e di Caporalato. La soluzione - ha detto la Segretaria Priori - può essere trovata in una più convinta partecipazione bilaterale tra imprese e sindacato: aiutare le imprese sane a restare tali evitando che soccombano al dumping degli imprenditori disonesti. Riguardo alle imprese dell'industria alimentare la Segretaria Priori ha ripercorso molti casi di riorganizzazione e di vere e proprie crisi di identità di altre: gli effetti sull'occupazione e sui salari (vedi Findus e Simmenthal) sono stati pesanti, ma - secondo Priori - da queste difficoltà si può uscire perchè questa nostra provincia - nonostante i pesanti condizionamenti della sempre più invadente criminalità camorristica e una classe politica prevalentemente distratta e scarsamente autorevole - contiene ancora tante energie positive. Una particolare attenzione il Congresso della Fai ha dedicato al ruolo dei Consorzi di Bonifica guardati dal sindacato cislino come un esempio di quella sussidiarietà della cui cultura sembra che il Paese abbia smarrito il significato. Era presente Massimo Gargano, Presidente dell'Associazione Regionale e Nazionale delle Bonifiche e autorevole esponente della Coldiretti. Ha concluso i lavori del Congresso il Segretario Generale Nazionale della Fai Cisl Augusto Cianfoni.
Ora i Delegati eletti della Fai si preparano al Congresso Provinciale della Cisl di Latina e al Congresso Regionale della Federazione che si terrà a Fiuggi il 4 e 5 aprile dove è candidato come Segretario Generale Ermanno Bonaldo anch'egli Pontino, già Segretario Provinciale dello stesso sindacato agroalimentare e oggi impegnato nella Federazione Nazionale.
Chiudi
5° CONGRESSO FAI Provinciale Latina
Vedi Programma